Stampa questa pagina

ISTITUZIONE CATASTO COMUNALE DELLE TORRI DI RAFFREDDAMENTO

 

           

La Regione Lombardia, con le modifiche apportate nel giugno 2019 alla L.R. n. 33/2009 “Testo unico delle leggi regionali in materia di sanità”, ha posto in capo ai Comuni l’obbligo di predisporre e curare il registro delle torri di raffreddamento a umido e dei condensatori evaporativi al fine di prevenire e monitorare i rischi ambientali per la legionella.

Per “torre di raffreddamento” si intende ogni tipo di apparato evaporativo (torre di raffreddamento a circuito aperto, torre evaporativa a circuito chiuso, condensatore evaporativo, raffreddatore evaporativo, scrubber) utilizzato in impianti di climatizzazione di edifici (residenziali o ad uso produttivo), in processi industriali, in impianti frigoriferi o in sistemi di produzione energetica, caratterizzato dall’impiego di acqua con produzione di aerosol ed evaporazione del liquido.

Si invitano pertanto tutti i responsabili (proprietari o gestori) di simili impianti già presenti nel territorio di Bagnolo San Vito a compilare l’apposita “scheda Torri di Raffreddamento”, disponibile nella sottostante sezione “allegati” sia in formato .pdf che in formato .doc, e ad inviarla, entro il 31 dicembre di ogni anno, all'Ufficio Tecnico - Settore Edilizia, Urbanistica, Ambiente Ed Ecologia

tramite:

- e-mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

- PEC     Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

- consegna diretta all’Ufficio Protocollo negli orari di apertura (lunedi-martedi-giovedi-venerdi-sabato dalle ore 08.00 alle ore 12.00);

Si ricorda che ogni nuova installazione delle torri di raffreddamento ad umido e dei condensatori evaporativi ed ogni cessazione permanente dovrà essere comunicata all'Ufficio Tecnico - Settore Edilizia, Urbanistica, Ambiente Ed Ecologia per la sua registrazione entro 90 giorni dalla data di istallazione.

Entro il mese di febbraio di ogni anno tale ufficio provvederà a trasmettere le informazioni del registro alla ATS Valpadana di Mantova.

Si rimanda alle “Linee guida per la prevenzione ed il controllo della Legionellosi”, disponibili nella sottostante sezione “allegati”, per la corretta gestione degli impianti e per l’illustrazione delle attività a carico dei gestori per garantire il contenimento del rischio di legionella (si veda in particolare il paragrafo “5.7. Gestione degli impianti di raffreddamento a torri evaporative o a condensatori evaporativi”).

Richiamate le buone pratiche di manutenzione e di gestione, si ricorda che i gestori dell’impianto sono responsabili della tenuta dei seguenti documenti da mettere a disposizione del personale delle ATS durante i momenti di controllo:

  • documento di valutazione e gestione del rischio legionella,
  • presenza di un piano di autocontrollo per ricerca di legionella e relativi esiti
  • schema dell’impianto, planimetria e documentazione fotografica
  • registro di manutenzione dell’impianto
  • schede tecniche dei prodotti utilizzati per pulizia e disinfezione.

In allegato la modulistica e le Linee guida: pdf ALLEGATO linee guida ministeriali legionella (1.56 MB)