Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.  Per ulteriori informazioni Clicca qui

Giovedì, 10 Marzo 2022 11:39

EMERGENZA UMANITARIA UCRAINA

  Indicazioni per l'ospitalita' e l'assistenza dei profughi nella Provincia di Mantova   pdf VADEMECUM EMERGENZA UMANITARIA UCRAINA (159 KB)

Le famiglie e le strutture di Bagnolo San Vito che stanno ospitando o che ospiteranno cittadini ucraini in fuga dalla guerra sono tenuti alle seguenti formalità (particolarmente importanti, dal momento che alle stesse è collegata l’iscrizione al sistema sanitario):

  • dichiarazione di ospitalità da effettuarsi in Comune (portare tutta la documentazione in possesso dei cittadini ucraini); si allega il modello da compilare per la suddetta dichiarazione;  document Ospitalita (16 KB)
  • successivamente, entro 8 giorni dall’arrivo dall’ingresso nel territorio nazionale, i cittadini ucraini devono mettersi in contatto con la Questura presso l'ufficio immigrazione (tel 0376-205517), o meglio ancora mandando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., presentando una “dichiarazione di presenza” sul territorio italiano.

 Protocollo operativo per minori soli non accompagnati

Per quanto riguarda le situazioni di minori soli, la procedura è quella relativa ai minori stranieri non accompagnati, che prevede segnalazione in Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni e eventualmente Giudice Tutelare, con eventuale affido temporaneo;

Indicazioni in merito all’assistenza sanitaria per i profughi provenienti dall’Ucraina

  • • L’assistenza sanitaria è garantita gratuitamente a tutti coloro che abbiano necessità sanitarie per patologie acute o croniche rivolgendosi ai medici del territorio o al Pronto Soccorso;
    • I soggetti provenienti dall’Ucraina NON devono effettuare un periodo di quarantena all’arrivo;
    • Presso tutti i Punti tampone delle ASST è possibile effettuare, gratuitamente e con libero accesso, il tampone nasofaringeo per la ricerca del virus Sars-Cov2 nelle 48 ore dall’ingresso laddove non già eseguito al momento dell’entrata in Italia o, comunque, in caso di insorgenza di febbre e/o sintomi respiratori;
    • I minori e le donne in stato di gravidanza possono ottenere da subito l’iscrizione al Servizio Sanitario Regionale recandosi presso tutti gli “Sportelli scelta e revoca” delle ASST (sedi e orari reperibili sui siti web istituzionali delle ASST), con il rilascio di una tessera sanitaria provvisoria che consente di rivolgersi gratuitamente a qualsiasi MMG/PLS del territorio, anche per la prescrizione di farmaci o di accertamenti diagnostici;
    • I cittadini ucraini (esclusi minori e gravide), se in possesso di visto rilasciato in area Shengen o che fanno richiesta di permesso di soggiorno, possono essere momentaneamente iscritti al SSR; gli altri per poter ottenere prestazioni e prescrizioni, anche di farmaci, a carico del SSR necessitano del rilascio del codice STP da parte delle ASST;
    • Per le sole emergenze/urgenze sanitarie è attivo il numero unico 112, nonché i servizi del Pronto Soccorso;
    • Possono accedere gratuitamente e senza prenotazione, una volta ottenuto il codice STP o la tessera sanitaria provvisoria, ai Centri Vaccinali Covid delle ASST per effettuare o completare il ciclo vaccinale anti SARS-CoV2;
    • Possono accedere gratuitamente ai Centri Vaccinali delle ASST per le altre vaccinazioni, in particolare i bambini, una volta ottenuto il codice STP o la tessera sanitaria provvisoria;
    • Le donne in stato di gravidanza o con problematiche di tipo ginecologico possono accedere gratuitamente ai consultori familiari delle ASST (sedi e orari reperibili sui siti web istituzionali delle ASST).