Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.  Per ulteriori informazioni Clicca qui

A decorrere dal 10 dicembre 2012, la presentazione e la gestione amministrativa e tecnica della comunicazione di inizio lavori per attività in edilizia libera (CEL) e dell'istanza di procedura abilitativa semplificata (PAS) per la costruzione, installazione ed esercizio di impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti energetiche rinnovabili (FER) dovranno avvenire ESCLUSIVAMENTE in modalità TELEMATICA.

In allegato scaricabile ulteriori informazioni sulla procedura MUTA di Regione Lombardia, procedura, che deve essere utilizzata per l'inoltro delle pratiche.

pdf MUTA - FAQ linee guida 28.01.2012 (56 KB)

pdf Energia elettrica da fonti rinnovabili (83 KB)

Pubblicato in SUAP - Procedimeni

Dal 29 marzo 2011, per aprire un’attività commerciale, artigianale o produttiva soggetta a S.c.i.a. (Segnalazione certificata di inizio attività), è necessario inviare la pratica esclusivamente per via telematica al SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) del Comune di Bagnolo San Vito.

Informazioni più generali potranno essere acquisite anche attraverso la consultazione del portale nazionale denominato: www.impresainungiorno.gov.it in particolare la sezione Comunica.

Per ulteriori dettagli consultare anche il sito della Camera di Commercio di Mantova dedicata al SUAP ed alla procedura Comunica

In via generale, vogliamo ricordare che la S.c.i.a. consente l'avvio dell'attività nello stesso giorno della presentazione della segnalazione, a condizione però che la pratica sia compilata correttamente e risulti completa delle autocertificazioni e dichiarazioni sostitutive degli atti di notorietà, nonché degli allegati, oltre che veritieri, atti a comprovare la sussistenza dei requisiti e dei presupposti previsti dalla disciplina di settore. La pratica telematica così pervenuta riceverà dapprima la dovuta protocollazione e di seguito, a fronte della positiva verifica di completezza formale compiuta dai nostri addetti il SUAP indirizzerà l’apposita ricevuta alla casella PEC espressamente indicata dall’interessato.

La novità è infatti prevista dal recente D.p.r. n. 160/2010, pubblicato sulla G.U. n. 229 del 30 settembre 2010, contenente il Regolamento per la semplificazione e il riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le Attività Produttive. In base alle nuove regole, ogni pratica - composta dalla modulistica e dai relativi allegati - non potrà più essere presentata in forma cartacea allo sportello Suap (neanche in caso di invio per posta o per fax).
A regime, quindi, le pratiche presentate in modalita’ tradizionale, per legge, saranno considerate irricevibili e quindi non produrranno alcun effetto giuridico.

Diversi i canali che potrete utilizzare affinché una pratica S.c.i.a. possa essere considerata “inviata telematicamente”:

In modalità assistita:
  • tramite la propria Associazione di Categoria;
  • tramite il proprio Professionista (Commercialista ecc.);
  • utilizzando la procedura telematica messa a punto dal sistema della Camera di commercio di Mantova, in sinergia con Regione Lombardia, denominata Comunica - Starweb.
    In questo caso per farvi assistere da intermediari qualificati, a cui conferire apposita procura (reperibile a pag. 46 del Burl Serie Ordinaria n. 12), dovrete recarvi presso l’ Associazione di Categoria/il Professionista di vostra fiducia e seguire le istruzioni che vi verranno fornite.
    Si ricorda che dal 1 Aprile 2010 l'iscrizione al Registro Imprese e all'Albo delle Imprese Artigiane di Mantova deve avvenire telematicamente, o comunque tramite il programma Comunica – Starweb.
    Si pubblica una breve guida per la trasmissione delle pratiche telematiche contestuali (registro imprese/suap) attraverso il programma Starweb messo a disposizione dalla CCIAA Mantova all'indirizzo www.registroimprese.it

Modulistica

Pubblicato in SUAP - Procedimeni

Personale

Graziella Martini

Telefono:

Per informazioni riguardanti il SUAP: 0376 253100 interno 2

Tel. 0376 1435706

Fax:

0376 415387

Indirizzo:

Primo piano del Palazzo Municipale
Via Roma, 29 - Bagnolo San Vito (MN)

Orari di apertura al pubblico:

Martedì, Giovedì e Sabato  dalle 08.00 alle 13.00

Servizi

 

Pubblicato in Area Tecnico-Manutentiva

DDG 25/05/2009 – n. 5151 Ex d.g.r. 24 luglio 2008, n. 8/7730 (2° Bando)

Dal Mincio al Po, Fortezze, scambi e devozione
In terre Virgiliane e Matildiche

“Dal Mincio al Po, Fortezze, Scambi e devozione” – in terre virgiliane e matildiche, promosso dai Comuni di Bagnolo San Vito (Capofila del partenariato) e dai comuni contermini di San Benedetto Po, Virgilio e Curtatone, con i rispettivi operatori commerciali e soggetti privati coinvolti, l’associazione validante Confesercenti intende promuovere la competitività delle aziende del commercio tradizionale di quest’area attraverso proposte congiunte pubblico/private volte alla rigenerazione del contesto di riferimento.
Il distretto realizza azioni volte alla riscoperta dell’offerta commerciale come risorsa per la qualità urbana e l’animazione socio-economica del territorio e la creazione di un micro-sistema commerciale competitivo “Dal Mincio al Po, Fortezze, Scambi e devozione”, complementare alle proposte dei sistemi commerciali più affermati per superficie, dimensione e capacità attrattiva, situati anche nella stessa area.
Il progetto verte pertanto sulla messa a sistema degli operatori di distretto sia pubblici che privati con diversi gradi di coinvolgimento e intende dar inizio ad un processo da sistematizzare negli anni, che riguarda l’attenzione per la piccola distribuzione commerciale posta sul territorio del distretto con svariate micro e macro azioni di animazione socioeconomica.
“Dal Mincio al Po, Fortezze, Scambi e devozione” si pone come progetto sperimentale con l’intento di attrarre, tramite le azioni congiunte programmate e la strategia politica distrettuale, acquisti dei residenti del distretto, non residenti e visitatori, grazie alle molteplici azioni di promozione territoriale singole e congiunte già previste, programmate e da programmare nel periodo 2009/2011 e da costruire insieme nel continuo temporale una volta verificati i risultati raggiunti in questa fase sperimentale di triennio.
In uno spirito di continuità rispetto ad altre iniziative territoriali (Sistema Po di Lombardia, Sistema Terre Matildiche, Sistema Parco del Mincio), anche quest’iniziativa si inserisce nella tradizione di creazione di rete e partenariato pubblico-privato già sperimentata in altri ambiti.

pdf Partner pubblici e privati del distretto del commercio

Pubblicato in Attività Produttive